Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Posted on Dic 14, 2018 in TURISMO E CULTURA

A MONTELEONE DI SPOLETO E’ OPERATIVO IL PROGETTO “CANTIERE CARDIOPROTETTO”

A MONTELEONE DI SPOLETO, LA PRIMA DONAZIONE DI UN DEFIBRILLATORE PER LA COMUNITA’, DA PARTE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI DI PERUGIA
SI E’ TENUTA DOMENICA 9 DICEMBRE IN OCCASIONE DEI “MERCATINI DI NATALE AD ALTA QUOTA – MOSTRA MERCATO DEL FARRO DOP”

In occasione della manifestazione “Mercatini di Natale ad Alta Quota – Mostra mercato del Farro Dop e dei Prodotti della Montagna” grande entusiasmo presso il Teatro Civico Carlo Innocenzi per la donazione di un defibrillatore al Comune di Monteleone di Spoleto.

L’iniziativa, promossa e finanziata dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Perugia, in collaborazione con il Comune di Monteleone di Spoleto, è stata inserita in una splendida cornice ed è stata accolta con sincera gratitudine dai cittadini e dalle associazioni del territorio.

L’incontro per la donazione si è svolto alle ore 11.30, alla presenza del Sindaco di Monteleone Marisa  Angelini e dei delegati del Collegio dei Geometri di Perugia, Geometri Fedeli Norise, Malizia Mario e Tomassini Augusto.

L’iniziativa fa parte di un progetto più ampio denominato “Cantiere Cardioprotetto” che oltre al Comune di Monteleone di Spoleto, prevede la donazione di altrettanti defibrillatori, ad altri otto Comuni della Valnerina.

Il Sindaco Marisa Angelini si è detta orgogliosa di aver potuto collaborare con il Collegio dei Geometri di Perugia, per la realizzazione del progetto che ha permesso di installare sul proprio territorio un dispositivo salvavita. Ha ribadito l’alto valore civico di questo dispositivo, augurandosi che i propri concittadini prendano ancor più coscienza dell’importanza di saper utilizzare, in caso di necessità, tale strumentazione. A tal proposito fa presente l’imminente avvio di corsi formativi ed informativi con ampliamento di due unità nelle frazioni circostanti.

Mario Malizia, Consigliere e Tesoriere del Collegio, ha ribadito che l’iniziativa è nata dalla volontà del Collegio dei Geometri di Perugia di dare un aiuto concreto ai territori maggiormente colpiti dagli ultimi eventi sismici.

Pertanto, considerando che in queste zone è previsto l’arrivo di molti tecnici ed imprese impegnati per anni nella ricostruzione, e che molte frazioni sono lontane dai principali presidi medici esistenti, l’installazione di questi dispositivi salvavita, utilizzabili h24, potrebbe essere di grande aiuto in caso di necessità.

Norise Fedeli, Consigliere del Collegio di Perugia e componente della Commissione Sisma, ha illustrato poi il Totem e la teca termo protetta che conterrà il defibrillatore. Il Totem è frutto di un approfondito studio che ha portato ad un design essenziale, semplice e sobrio, in acciaio CorTen, lo studio nasce dalla consapevolezza che il supporto contenente lo strumento salvavita, debba rispettare gli elementi architettonici e si debba integrare con i “nostri” straordinari borghi e le meravigliose bellezze storiche e paesaggistiche presenti sul territorio.

Il Geometra Norise Fedeli ha ricordato inoltre, che il progetto è mirato all’incremento di una coscienza civica volta al rispetto della vita, alla cultura della prevenzione ed alla presa di coscienza dell’importanza di poter salvare la vita altrui in una società sempre più individualista; ed ha concluso dicendo “Il solo pensiero che ciò che stiamo donando qui oggi possa servire a salvare una vita, ci riempie d’orgoglio.”

L’incontro si è concluso, con il ringraziamento al Presidente del Collegio dei Geometri di Perugia, Enzo Tonzani, per lo straordinario gesto di solidarietà che i Geometri hanno dimostrato verso questi territori martoriati dal Sisma del 2016.